Durante i mesi invernali il nostro organismo deve compensare l’abbassamento delle temperature con un maggior fabbisogno di calorie.

Quindi il nostro fabbisogno giornaliero aumenta, per poterci aiutare a resistere all’abbassamento delle temperature. Più le temperature esterne sono rigide maggiore sarà il nostro dispendio di energie per far fronte al suo riscaldamento.

Beatrice_2

Questo però non significa che un maggior fabbisogno energetico possa essere colmato da un surplus di alimenti calorici di qualunque natura.

E’ importante essere consapevoli di cosa si mangia e di ciò di cui il nostro corpo ha bisogno, soprattutto quando la nostra alimentazione è funzionale all’attività fisica.

alimentazione

E’ necessario incrementare la quota di grassi, che sono la principale fonte che ci permette di sviluppare calore metabolico. Non tutti i grassi però sono uguali, i grassi saturi (formaggi, insaccati e carne rossa) non vanno consumati in eccesso, anzi. Al contrario bisogna privilegiare i grassi monoinsaturi, contenuti nel comune olio extravergine di oliva, e quelli polinsaturi che possiamo trovare nel pesce e negli oli vegetali.

I nutrizionisti consigliano un’alimentazione ricca di carboidrati, i più comuni sono pasta e riso, meglio se integrali. Ma questo periodo dell’anno è il migliore per sperimentare anche i cereali alternativi (quinoa, miglio, orzo, farro, amaranto), che si possono consumare insieme a delle zuppe di legumi o passati di verdura di stagione.

IMG_5448

Importanti le vitamine che aiutano a rinforzare le difese del nostro sistema immunitario, è bene quindi consumare frutta fresca di stagione fin dalla colazione, e variare con la verdura ad ogni pasto.

alimentazione

Durante la colazione è bene consumare e alternare latte vegetale e yogurt di soia, con crusca d’avena e frutta secca, il tutto accompagnato da una spremuta di arance. Si possono consumare inoltre centrifugati di frutta fresca e verdura durante gli spuntini, in alternativa ai succhi di frutta, quasi sempre con un apporto di frutta troppo basso.

Fondamentale come in ogni stagione la varietà dei cibi presenti nella nostra alimentazione.

Da preferire durante l’inverno il consumo di arance, melograno, kiwi, castagne, broccoli, cavoli, cavolfiore, tutti ricchissimi di vitamine.

frutta

Inoltre i legumi e le proteine vegetali sono un’ottima alternativa per evitare un eccessivo consumo di proteine animali.

Dopo gli allenamenti di corsa è bene reintegrare, entro la mezzora dalla fine della sessione, i sali minerali persi con un frutto, preferibilmente scelto fra: kiwi, banana e uva; che sono i più ricchi di potassio.

FullSizeRender

Prima di andare a letto un decotto di zenzero e limone può essere ottimale, per assorbire la vitamina C del limone e sfruttare le proprietà antiossidanti e digestive dello zenzero.

Beatrice Mazza



Sport Uomo 468x60

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.