Catalunya protagonista a BiciViaggi FIAB 2018

Un evento alla scoperta dei nuovi itinerari
cicloturistici della Catalunya

Giovedì 15 marzo alle ore 18:30 presso Hug Milano si terrà l’appuntamento organizzato dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta per conoscere le attività BiciViaggi in calendario, che quest’anno includono una nuova proposta in Catalunya con il viaggio “Le Vie Verdi di Dalí”, un interessante itinerario di 9 giorni con tappe a Garrotxa, Girona, Sant Feliu de Guíxols, L’Escala e Figueres. Nel corso della serata ci sarà un approfondimento sui nuovi itinerari cicloturistici per scoprire in bicicletta le bellezze del patrimonio storico, culturale e naturalistico della Catalunya. Una mobilità lenta ed ecosostenibile, adatta a tutti i tipi di turisti, dai più sportivi alle famiglie con bambini, facilitata da una rete di infrastrutture e servizi dedicati, tra cui 18 centri mountain bike BTT (Bicicletas Todo Terreno), società di noleggio di biciclette e Bike Hotel, strutture adatte alle specifiche esigenze dei cicloturisti.

Scoprire la Catalunya in sella ad una bicicletta è un’esperienza semplice e accessibile: l’offerta di itinerari cicloturistici è infatti ampia e con diversi livelli di difficoltà. Gli sportivi e appassionati della mountain bike possono trovare oltre 300 percorsi segnalati e più di 6.400 km in tutta la regione. Tra questi gli itinerari nei Pirenei, da quest’anno riuniti in un unico piano-guida che comprende tutti i 35 itinerari attraverso il Parco Naturale dell’Alt Pirineu. Gli amanti della mobilità a pedali e le famiglie invece possono esplorare la regione e i paesaggi più pianeggianti lungo le Vies Verdes, una rete di 160 km di piste che collegano città e punti di interesse naturalistico, recuperati da vecchi tracciati ferroviari abbandonati, riservati oggi alla circolazione di viandanti e ciclisti. Sono percorsi sicuri e con lieve pendenza, generalmente non superiore al 3%. Un esempio è la Via Verde del Ferro e del Carbone, un percorso parzialmente asfaltato di 15 km da Ripoll a Olot, dove scoprire il passato industriale e le piccole cittadine medioevali della zona.

Viaggiare su due ruote non è quindi solo sinonimo di ecoturismo, ma è anche una modalità alternativa e sostenibile per conoscere le ricchezze della Catalunya. La regione vanta un’estesa rete stradale e strade secondarie asfaltate dove poter praticare il ciclismo su strada.

L’impegno di Catalan Tourist Board nella promozione e valorizzazione del cicloturismo e del turismo familiare concretizza la sensibilità verso le tematiche ambientali e l’eco-sostenibilità della regione. Più del 30% del territorio catalano gode infatti di tutela speciale, tra parchi protetti a livello nazionale, regionale e provinciale. Barcellona è stata la prima città ad ottenere la certificazione Biosphere promossa dall’UNESCO che le conferisce l’attestato di destinazione ecosostenibile.

Per gli appassionati del settore si segnalano inoltre due importanti appuntamenti: si svolgerà dall’8 al 10 giugno la seconda edizione del festival internazionale Sea Otter Europe Costa Brava – Girona Bike Show, che durante lo scorso anno ha accolto nei suoi tre giorni di attività sportive oltre 30.000 visitatori e 350 espostiori; il 30 giugno si terrà a Vielha, in Val d’Aran, la Pedals de Foc Non Stop MTB Ultramarathon, la competizione di mountain bike di 213 km ormai giunta alla sua 13ª edizione.

Sul sito del Catalan Tourist Board è possibile trovare una mappa degli itinerari turistici cittadini adatti a tutti i livelli.

Per maggiori informazioni:
www.catalunya.com


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.