FIRMA DELL’ACCORDO DI COMPETITIVITÀ TRA ENERVIT E REGIONE LOMBARDIA PER IL PROGETTO R&D BARRETTE ENERVIT ALLA PRESENZA DI ROBERTO MARONI PRESIDENTE DELLA REGIONE LOMBARDIA
E DI 6 ORI OLIMPICI

La Regione Lombardia ed Enervit hanno firmato oggi l’accordo di competitività relativo al bando promosso dalla Regione nell’ambito dalla legge 11/2014 Impresa Lombardia e che prevede un contributo regionale a fondo perduto di circa un milione di euro (997,132) per il progetto di Ricerca & Sviluppo R&D Barrette Enervit.Condotto da Enervit, ha comportato la costruzione di un impianto molto innovativo, nel nuovo stabilimento di Erba, in viale Resegone, 13 (Co).

Il progetto sviluppato da Enervit avrà una durata di 2 anni, un costo complessivo di oltre 3 milioni di euro e punterà alla produzione di barrette, intese come veicolo funzionale, capaci cioè di rispondere a esigenze ben precise. Un polo produttivo all’avanguardia, tecnologico e quasi del tutto automatizzato.

Cuore pulsante del progetto è l’innovazione. Enervit, infatti, investirà nella ricerca di nuovi ingredienti, nella scelta di elementi naturali, ad alto livello di sostenibilità. Si concentrerà soprattutto sul concetto di bassa risposta glicemica e sulle intolleranze alimentari. La scienza e la medicina hanno ormai dimostrato la relazione tra glicemia e salute dell’individuo. Mantenere la risposta glicemia entro certi livelli, significa prevenire alcune patologie, molto costose per il Sistema Sanitario, come l’obesità e il diabete. La scelta di produrre solo barrette senza glutine e senza olio di palma va in questa direzione.

L’accordo, che fa parte di un programma della Regione Lombardia, mirato a sviluppare e a valorizzare il capitale umano anche attraverso i percorsi formativi, le risorse produttive, ambientali e infrastrutturali sul territorio, punta a rafforzare il tessuto occupazionale locale e genera un indotto per tutta la filiera collegata, promuovendo la ricerca e l’innovazione. Favorisce una crescita nelle attività di R&D anche nella sede di Enervit a Zelbio. Il contributo dalla Regione permetterà di assumere nuovi addetti alla R&D, oltre ai 34 già assunti per il progetto.

Un accordo importante siglato alla presenza di 6 ori olimpici: 3 di Antonio Rossi, ex canoista, oggi Assessore allo sport e politiche per i giovani della Regione Lombardia, 1 di Stefano Baldini, ex maratoneta, ora Direttore Tecnico del Settore Giovanile Giovanile Fidal e 2 di Alex Zanardi, atleta di handbike che, alla soglia dei 50 anni, parteciperà a Rio 2016. Per Regione Lombardia sono intervenuti anche l’assessore all’Università, Ricerca e Open innovation, Luca Del Gobbo, e il sottosegretario con delega all’Attuazione del programma, ai Rapporti istituzionali nazionali e alle Relazioni internazionali, Alessandro Fermi.

«La Lombardia è la prima regione italiana in termini di investimenti in innovazione e ricerca. Dal 2014, con la legge ‘Impresa Lombardia’, ci siamo dotati di uno strumento ulteriore per sostenere le imprese: gli accordi di competitività. Quello sottoscritto oggi con Enervit riguarda lo sviluppo del nuovo insediamento produttivo di Erba e Regione Lombardia mette a disposizione un milione di euro su un investimento complessivo di oltre tre», ha dichiarato il Presidente, Roberto Maroni. «L’obiettivo che vogliamo raggiungere è contribuire allo sviluppo dell’innovazione nelle nostre imprese creando, allo stesso tempo, ricadute positive sui territori anche dal punto di vista occupazionale».

Alberto Sorbini, Presidente Enervit S.p.A.: «Enervit è da sempre attenta al benessere delle persone. E, oggi, le barrette funzionali rappresentano il veicolo migliore. Ricerca, sviluppo, qualità e territorio sono le parole chiave per garantire un elevatissimo livello qualitativo, sostenuto dal nostro know-how e dalle competenze locali».





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.