LE STELLE DEL PSG
INCONTRANO MICHAEL JOHNSON
PER UNA SESSIONE DI TRAINING REACT ELITE

Due giocatori della squadra di calcio del Paris Saint Germain procedono a grandi passi sulla più antica pista di atletica di Parigi. Al loro fianco, l’ex campione olimpico Michael Johnson studia attentamente le loro andature. I loro corpi, una collezione di angoli mutevoli, si contraggono con i loro passi, ognuno come in un rapido movimento dei 1500 micro-mutamenti che possono verificarsi in un intervallo di cinque secondi durante una partita.

Il velocista americano ed ex uomo più veloce del mondo ha recentemente condotto una sessione di allenamento per fornire un feedback sulle dinamiche della corsa dell’attaccante statunitense Timothy Weah e della centrocampista franco – congolese Grace Geyoro, con l’obiettivo di migliorare la loro velocità, agilità e i cambi di direzione. Marco Verratti ha osservato da vicino le istruzioni di Johnson, impaziente di apprendere nuove tecniche.

Di tutti i movimenti dello sport, correre da un punto all’altro è essenziale nella sua funzione, così come è variabile. La velocità, quindi, è l’ideale di questo fondamento, un delicato equilibrio tra forma, potenza e coordinazione, che Johnson conosce molto bene.

Nel calcio, Johnson sostiene che la corsa debba essere valutata in modi diversi a seconda del momento del gioco. C’è la corsa mentre la squadra è in possesso di palla, una corsa per quando non si è in possesso, per difendersi, e una mentre si dribbla con la palla.

In più, bisogna considerare l’accelerazione di una prima fase, l’accelerazione partendo da una posizione strana, l’accelerazione dopo un atterraggio da un colpo di testa e l’accelerazione passo a passo, il dribblare gli altri giocatori. La sua teoria è che ognuna di queste fasi richieda un approccio biomedico unico, che si applica in modo differente agli attaccanti, ai difensori, ai centrocampisti e ai portieri.

“Ognuno di questi ruoli richiede differenti abilità. Alcuni giocatori corrono molto di più, altri utilizzano molte più accelerazioni, alcuni sono più reattivi nell’ottenere la velocità massima e alcuni sono più concentrati sui cambi di direzione,“ dice Johnson. “Si tratta di studiare l’atleta per comprendere quale tipo di velocità, accelerazione e rapidità sono necessari per il suo ruolo.”

Per fare questo per i giocatori del PSG, Johnson ha osservato e registrato ogni atleta durante il riscaldamento, proponendo diversi esercizi grazie anche all’aiuto di due coach Nike Track – and – Field. Il piccolo gruppo ha eseguito delle alterazioni di passo. I centrocampisti hanno fatto dei brevi sprint, mantenendo una tecnica precisa, prima di trovare nuovamente la loro massima velocità in un punto ben preciso della pista. Una serie di scatti tra coni ha aggiunto un elemento di resistenza all’allenamento.

Johnson ha analizzato le registrazioni video, condividendo i feedback dopo ogni allenamento. Per Weah, si è concentrato sul miglioramento della sua postura. Per Geyoro, ha potuto constatare che stava “spingendo” con le braccia in modo molto più efficiente. Johnson si è approcciato in modo differente rispetto quanto avrebbe fatto con un velocista, in quanto quest’ultimo deve essere veloce procedendo dritto lungo la pista, mentre i giocatori di calcio si muovono in diverse direzioni.

Ma la tecnica dello sprint, non importa in quale sport, è una costante. La realtà è che ogni giocatore, nel corso della partita, toccherà la palla per un totale di due minuti. Questo significa che il suo impatto sul gioco, quanto il suo sprint a tutto campo sarà efficace, può significare la vittoria o la sconfitta della partita.

“La sessione di training è stata una grande esperienza”, ha detto Geyoro. “Abbiamo avuto la possibilità di provare una nuovo sport ed imparare nuove tecniche di sprint, come ad esempio l’analisi della falcata: dettagli sul posizionamento dei piedi e come imparare a utilizzare il mio corpo sono stati molto interessanti e divertenti. Come giocatori di calcio, quando giochiamo, il focus è sulla palla, ma mi piace provare a migliorare ogni aspetto per diventare un’atleta migliore.”

NIKE STORE

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.