RACE ACROSS LIMITS:
Quando l’impossibile diventa possibile.

È proprio vero. La vita è come andare in bicicletta. Decidi di salirci sopra, ed iniziare a pedalare. Decidi di vestirti adeguatamente per l’occasione, per poi cominciare a macinare km su km. A volte senza sapere nemmeno dove andare. Ma pedalare ti piace. Stare al mondo ti piace. E allora pedali e pedali, e pedali ancora. Anche senza meta, affidandoti completamente agli amici che in questa vita hanno deciso di pedalare con te.

Però a volte può succedere…può succedere che finché la strada che percorriamo è in pianura, con qualche collina qua e là, le fatiche da superare non sono tante, e tutto scorre in grande agilità. Poi, un giorno, inaspettatamente, può capitare. Può capitare di trovarsi di fronte ad una salita. Una salita che non ti aspettavi, per la quale non ti eri allenata così bene…anzi, per la quale non ti eri allenata per nulla. Non pensavi potesse esserci salita così dura. Una salita che ai tuoi occhi è un muro. Un muro invalicabile. E allora qua puoi scegliere di fare due cose: scendere dalla bicicletta, guardare il muro da lontano senza mai affrontarlo, dargli le spalle, e andare via… aspettando che la vita scorra, senza voler nemmeno sapere come e in che direzione; oppure puoi scegliere di allenarti, chiedere aiuto ai tuoi amici di vita, rimontare in sella, pedalare insieme per superare tutto questo, e trovare la forza per andare su fino in vetta, per poi ritrovare la discesa.

I veri eroi, solo i veri Eroi, quelli con la E maiuscola, scelgono la seconda possibilità. Perché loro sono gli amanti della vita, quelli che hanno capito veramente perché sono qua, e adesso; loro sono quelli coraggiosi, quelli che nonostante tutto scelgono di riprendersi in mano la propria vita, e di quello che fino ad ora era stato solo un disegno di vita, poterne fare oggi una vera e propria opera d’arte. Avere il coraggio e la forza di rincominciare da capo non è facile. E sicuramente non è da tutti. Ma per me, gli eroi veri, sono proprio questi.

I miei eroi oggi si chiamano Sabrina e Davide, un esempio di vita. Nel 2007, con un incidente in un lago, la loro vita si ferma. Un tuffo, un banalissimo tuffo nel lago, ferma Davide, che oggi è tetraplegico, e così si ferma anche Sabrina. E adesso? Cosa fare? Come fare? Perché? Perché succede tutto questo!?!

…Ma loro sono gli eroi. Loro hanno scelto di prendersi per mano e superare tutto questo insieme. È il 2012, e grazie al triathlon Sabrina, e con lei Davide, rinasce, ritrovando nuovamente la voglia di vivere e la motivazione vera per sorridere ancora una volta alla vita. Ci hanno messo del tempo, ci hanno messo anni, ma quando hanno trovato la via e l’allenamento giusto per poter affrontare quello che fino ad allora era stato solo un muro, sono risaliti in sella e hanno rincominciato a pedalare. Insieme. In una corsa contro i limiti, dove l’impossibile diventa possibile.

Pedala con noi, anche con il cuore, da Besana Brianza a Santiago de Compostela, per superare gli ostacoli della vita.

2200km, 17000m di dislivello, ITALIA-FRANCIA-SPAGNA, in soli 14 giorni. Aiutaci e sostieni il progetto RACE ACROSS LIMITS donando a C.O.ME COLLABORATION ONLUS, che si occupa di trattare osteopaticamente, in forma totalmente gratuita, neonati e bimbi disabili in Italia, Moldavia, Spagna, Sud Est Asiatico e Nord Africa.

www.raceacrosslimits.com/it/donazioni

#RACEACROSSLIMITS #comecollaborationOnlus

 


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.