Io e Marco Lodadio: così lontani, così vicini.

Wikipedia dice che è alto 160cm e pesa 55kg, e sotto la voce Ginnastica Artistica,  tra le sue specialità leggiamo: Anelli e Volteggio. Tra queste, solo una cosa io e Marco abbiamo in comune, e purtroppo questa cosa non è il peso.

Forse l’altezza, direte voi, e invece no. Nemmeno quella, perché l’unica cosa che ci accomuna sono proprio le specialità. Certo, l’unica parte del corpo che io abbia mai saputo far volteggiare sono le mani, quando da piccola a catechismo, all’Alleluja delle lampadine, dovevo farle roteare in aria. Ma detto questo, son certa che con qualche grigliata in meno, togliendo 23 dei 28 Natali già affrontati in famiglia, e convincendomi che la caponata non guarisce tutti i mali, potenzialmente anche io al volteggio di ginnastica artistica avrei potuto dire la mia. Ma a riguardo, ho scelto, tempo fa, di voltare pagina.

E a proposito degli anelli, vi domanderete?

Beh, gli unici anelli con cui io abbia mai avuto un incontro ravvicinato nella mia vita, non sono stati gli anelli con brillante, ma quelli di calamaro, che ho saputo far luccicare d’oro grazie all’impanatura e all’olio di frittura giusti. E così ha fatto anche Marco: ha preso degli anelli che non brillavano di luce propria, e con 26 anni di passione, sacrifici a non finire, una spolverata di polvere di magnesio, e la continua voglia di inseguire i propri sogni, ha colorato questi anelli di un Bronzo Mondiale che sa di oro. Classe 1992, grande amore per questo sport, e un cognome grazie al quale ha già conquistato punti paradiso. Questo è Marco Lodadio, che dopo ben 8 anni, e dopo i monumenti Juri Chechi e Morandi (non Gianni il cantante, sia chiaro, anche se con quelle sue manine potrebbe saper fare anche questo; ma Morandi Matteo, bronzo ai mondiali del 2010), ha riportato in Italia una medaglia storica. Dai Castelli di Frascati al podio di bronzo di Doha 2018. Se non l’avete ancora vista, cercate la sua finale su YouTube: il nuovo Gladiatore degli Anelli, che fa l’esercizio della croce con la stessa semplicità con cui io mi taglio le unghie dei piedi, vi farà battere il cuore.

Bravo Marco, tu si che hai valorizzato l’audacia! 

#valorizzalatuaaudacia

 




LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.