Da sinistra: Andrea Basso; Alberto Scano, direttore generale Gruppo ELPE e Paolo Bellino, direttore generale Rcs Sport questa mattina durante la presentazione alla stampa della prima edizione della Edenred Ekirun che si svolgerà a Milano il prossimo 26 settembre, 22 settembre 2015. ANSA / MATTEO BAZZI

Edenred EKIRUN

Presentate nella nuova sede del Gruppo Elpe le ultime novità
della prima edizione della staffetta su strada di tradizione giapponese.

EKIRUN_ARENA_logo-01

Iscrizioni aperte fino a venerdì 25 settembre

 Anche i singoli runner potranno iscriversi visitando il sito: http://www.ekirun.it/


Manca poco meno di una settimana alla partenza di Edenred EKIRUN, la manifestazione sportiva organizzata da RCS Sport – RCS Active Team, che si svolgerà il prossimo 26 settembre alle ore 10.00 del mattino nel centro di Milano.

image

L’ekiden meneghino (dal giapponese eki, stazione, e den, trasmettere) è una staffetta su strada da percorrere in 6 frazioni (tre «lunghe» e tre «corte», alternate: 7,195 km / 5 km / 10 km / 5 km /     10 km / 5 km). Gli staffettisti avranno la possibilità di confrontarsi sulla 42km competitiva (riservata a tesserati FIDAL, Enti di Promozione Sportiva e ai possessori di Runcard) oppure di correre la Ekirun non competitiva, aperta alla partecipazione con il solo certificato medico per attività non agonistica.

Oltre alla possibilità di partecipare all’evento come squadra, i runner potranno decidere di iscriversi anche singolarmente visitando il sito www.ekirun.it. Le staffette verranno create ad hoc dall’organizzazione sulla base della preparazione e dell’esperienza dei singoli podisti.

Le caratteristiche tecniche del percorso e tutti i dettagli dell’evento sono state svelati da Andrea Basso, Coordinatore Generale di Edenred EKIRUN: “La base del tracciato è un anello di 5 km da percorrere intorno al Parco Sempione, con partenza e arrivo sulla pista dell’Arena Civica Gianni Brera. Oltre ad ospitare partenza e arrivo, in Arena avverranno tutti i punti di cambio e verrà allestita l’area hospitality”.

La presentazione alla stampa della prima edizione della Edenred Ekirun che si svolgerà a Milano il prossimo 26 settembre, 22 settembre 2015. ANSA / MATTEO BAZZI

Paolo Bellino, Direttore Generale di RCS Sport, ha sottolineato l’importanza di Edenred EKIRUN come modello di promozione della convivenza tra l’active lifestyle e il mondo del lavoro: “Il nostro obiettivo primario è di allargare il bacino di utenza dei runner attivi. Riteniamo che il format a staffetta di Edenred EKIRUN possa essere uno strumento importante per coinvolgere sempre più le aziende e i loro dipendenti con attività che stimolino la partecipazione e il senso di collaborazione tra le persone”.

“Anche RCS Sport si è subito attivata per prendere parte ad Edenred EKIRUN”, ha continuato Bellino. “Grazie al progetto Road to Ekirun, i nostri dipendenti e collaboratori si sono preparati al meglio per correre la staffetta, grazie ad un programma di allenamento studiato appositamente per loro”.

Da sinistra: Andrea Basso; Alberto Scano, direttore generale Gruppo ELPE e Paolo Bellino, direttore generale Rcs Sport questa mattina durante la presentazione alla stampa della prima edizione della Edenred Ekirun che si svolgerà a Milano il prossimo 26 settembre, 22 settembre 2015. ANSA / MATTEO BAZZI
Da sinistra: Andrea Basso; Alberto Scano, direttore generale Gruppo ELPE e Paolo Bellino, direttore generale Rcs Sport questa mattina durante la presentazione alla stampa della prima edizione della Edenred Ekirun che si svolgerà a Milano il prossimo 26 settembre, 22 settembre 2015.
ANSA / MATTEO BAZZI

In merito alle previsioni per il futuro, Bellino ha commentato: “Abbiamo scelto la città di Milano perché è la capitale economica d’Italia, sede di molte aziende importanti che hanno creduto nella filosofia dell’evento. Per il futuro ci auguriamo di esportare questo format in tutto il paese”.

Numerose sono le iniziative organizzate da RCS Active Team – RCS Sport per far respirare l’atmosfera di questa tradizionale competizione made in Japan ai runner e al pubblico presente: “In primo luogo, tutti i partecipanti verranno accolti ai nastri di partenza da un gruppo di suonatori di tamburi tradizionali Taiko, che accompagneranno con i loro strumenti dal tipico suono orientale tutti i momenti più significativi dell’evento”, ha proseguito Basso. “Nel pieno rispetto della tradizione della gara, tutti i premi e i trofei avranno la forma di origami che simboleggiano i valori dell’Ekirun, realizzati rigorosamente a mano dall’artista Luisa Canovi. Grazie alla collaborazione con Parco Sushi, infine, i partecipanti avranno la possibilità di ordinare un sushi box, per premiarsi dopo la fatica della corsa con un simpatico aperitivo giapponese insieme ai propri compagni di squadra”. 

Alberto Scano, Direttore Generale Elpe, ha spiegato le motivazioni alla base della partecipazione del gruppo ad Edenred EKIRUN: “Siamo lieti di affiancare RCS Sport – RCS Active Team nella prima edizione di Edenred EKIRUN. Lo spirito dell’evento, completamente improntato sui concetti di collaborazione e squadra, ben si sposa con la filosofia di Elpe, gruppo di servizi che gestisce ben 2.500 risorse sul territorio nazionale. Anche la nostra azienda prenderà parte alla Edenred EKIRUN con due team, uno interamente maschile e uno interamente femminile”.

Non solo aziende e active lifestyle: la prima edizione dell’innovativa corsa a staffetta su strada lascerà spazio anche ad un’importante iniziativa di solidarietà. Grazie alla collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e l’Associazione Francesco Realmonte Onlus, infatti, tutti i partecipanti di Edenred EKIRUN, ma anche i cittadini interessati all’iniziativa, avranno la possibilità di donare le loro scarpe di running ai profughi in arrivo alla Stazione Centrale di Milano dalla Siria, dall’Afghanistan e dalle zone di guerra dell’area sub-sahariana.

Per iscriverti, per scoprire tutti gli eventi e le iniziative collegate a Edenred EKIRUN e per ulteriori informazioni visita il sito www.ekirun.it

RCS Sport – RCS Active Team ringrazia infine gli sponsor che a vario titolo supporteranno l’evento: Comune di Milano, Edenred (title sponsor), Decathlon, Elpe, San Benedetto, Doria, Coca-Cola, Battaglio, Fidal, Milano Sport, Runcard, Opes Italia.

Edenred EKIRUN prenderà il via dall’Arena Civica di Milano sabato 26 settembre, alle ore 10.00 del mattino


INFORMAZIONI UTILI PER I RUNNER

Ritiro pettorali
I pettorali potranno essere ritirati dalle ore 7:30 alle ore 9:30 di sabato 26 settembre presso l’apposita segreteria iscrizioni ubicata all’interno dell’Arena Civica (accesso da Viale Elvezia).
È sufficiente (e consigliato) che ogni squadra incarichi uno solo dei propri membri di ritirare i pettorali per tutto il team. Sarà consegnata un’unica busta contenente i pettorali di tutta la squadra.
Il chip di cronometraggio è posizionato dietro ciascun pettorale ed è del tipo “monouso” (due strisce gommate applicate sul retro del numero di gara). Ogni squadra avrà quindi 6 pettorali con 6 chip diversi. Non è necessario restituire il chip al termine della corsa.
Correre una frazione con il pettorale sbagliato comporterà il mancato rilevamento cronometrico.
Se una squadra è composta da meno di 6 persone, si potranno correre più frazioni, purché non consecutive e sostituendo il pettorale tra una frazione e l’altra.

Scelta della frazione da correre
Ogni squadra potrà specificare la frazione che ciascun membro correrà direttamente al momento del check-in.

Prima della partenza
Gli atleti possono usufruire degli spogliatoi dell’Arena per cambiarsi.
Le borse possono essere depositate presso l’apposito servizio di custodia per il tempo strettamente necessario a correre la propria frazione. In questo caso, dovranno essere contrassegnate con l’apposito adesivo fornito dall’organizzazione insieme ai pettorali.
In alternativa, la borsa può essere affidata ai propri compagni di squadra.

Il cronometraggio
Il tempo di squadra sarà calcolato dal momento dello sparo al momento in cui l’ultimo frazionista attraversa il traguardo.
I tempi individuali dei singoli frazionisti saranno calcolati su un tratto identico per tutti i runner che corrono una specifica frazione, indipendentemente dal punto preciso dove avvengono i passaggi del testimone.
In sostanza, ai fini dei tempi individuali viene neutralizzato il tratto interno all’Arena Civica necessario per uscire dalla / entrare nella zona cambio.

Partenza e prima frazione
Lunghezza: 7.195 m / Tratto cronometrato: 7.085 m
Dalle 9:50 gli atleti della prima frazione potranno accedere alla zona di partenza.
Subito dopo lo start, previsto alle 10:00, i runners dovranno percorrere un intero giro della pista dell’Arena in senso orario, transitando nuovamente sotto il portale di partenza, per poi uscire dall’Arena stessa attraverso la Porta Trionfale.
Costeggeranno quindi il perimetro dell’Arena e attraverseranno Parco Sempione in direzione della Triennale, per poi svoltare a sinistra verso l’uscita del Parco, dove si immetteranno sul’anello standard del percorso.
Al primo passaggio alla fine di Piazza Castello dovranno svoltare a destra in Viale Gadio (variante rispetto all’anello standard) proseguendo poi su via Legnano e sul percorso standard.
Compiuto l’intero giro del Parco, al secondo passaggio alla fine di Piazza Castello si svolterà a sinistra entrando nel Parco per il tratto finale che conduce all’Arena (entrata dalla Porta Trionfale) e alla zona di cambio.

Seconda e quarta frazione
Lunghezza: 5.000 m / Tratto cronometrato: 4.620 m
Si svolgono sull’anello standard del percorso, con uscita dall’Arena attraverso la Porta Libitinaria, giro del Parco, e ritorno in Arena attraverso la Porta Trionfale.

Terza e quinta frazione
Lunghezza: 10.000 m / Tratto cronometrato: 9.620 m
I frazionisti dovranno percorrere due giri dell’anello standard (uscita dall’Arena attraverso la Porta Libitinaria, giro esterno al Parco e ritorno in Arena attraverso la Porta Trionfale).
Al termine del primo giro gli atleti percorreranno circa 380 metri sulla pista dell’Arena, utilizzando le due corsie più interne “di scorrimento”, invece di quelle destinate al cambio.

Sesta frazione e arrivo
Lunghezza: 5.000 m / Tratto cronometrato: 4.730 m
La sesta frazione è identica alla seconda e alla quarta (anello standard del percorso) ma, subito dopo l’ingresso in Arena dalla Porta Trionfale i runner dovranno curvare a destra per dirigersi verso il traguardo e il portale d’arrivo.
Seguendo il percorso indicato, l’ultimo frazionista potrà poi raggiungere l’area tecnica dove ritirare il sacchetto ristoro finale, la t-shirt ufficiale dell’evento, usufruire del servizio massaggi e infine accedere agli spogliatoi.

Zona cambio e passaggio del testimone
Gli atleti in attesa di iniziare la propria frazione potranno accedere al box assegnato alla propria squadra seguendo il percorso segnalato.
Dovranno rimanere all’interno del box fino a quando vedranno sopraggiungere il proprio compagno di squadra, a quel punto potranno occupare le corsie centrali destinate al cambio vero e proprio. Ricevuto il cambio potranno portarsi gradualmente sulle corsie più interne, “di scorrimento”, facendo attenzione a non ostacolare gli atleti che sopraggiungono.
Gli atleti che hanno terminato la propria frazione (1-5) dovranno entrare nel box e, attraverso il percorso segnalato, raggiungere l’area tecnica dove ritirare il sacchetto ristoro finale, la t-shirt ufficiale dell’evento, usufruire del servizio massaggi e infine accedere agli spogliatoi.

Il tasuki
Il tasuki, la fascia di stoffa che ogni squadra riceverà insieme al pettorale, è il testimone tradizionale delle gare di Ekiden.
Dovrà essere sempre indossato a tracolla dai runner durante la gara. I runner potranno aiutarsi annodandolo o infilandone un’estremità all’interno dei pantaloncini.
Al momento del cambio, consigliamo ai runners di sfilarsi il tasuki prima di entrare nella zona cambio e porgerlo al compagno tenendolo teso orizzontalmente, tirandolo per le due estremità.

IL PERCORSO

FRAZIONE 1
Lunghezza: 7.195 m / Tratto cronometrato: 7.085 m
Subito dopo lo start, i runners dovranno percorrere un intero giro della pista dell’Arena in senso orario, transitando nuovamente sotto il portale di partenza, per poi uscire dall’Arena stessa attraverso la Porta Trionfale.
Costeggeranno quindi il perimetro dell’Arena e attraverseranno Parco Sempione in direzione della Triennale, per poi svoltare a sinistra verso l’uscita del Parco, dove si immetteranno sul’anello standard del percorso.
Al primo passaggio alla fine di Piazza Castello dovranno svoltare a destra in Viale Gadio (variante rispetto all’anello standard) proseguendo poi su via Legnano e sul percorso standard.
Compiuto l’intero giro del Parco, al secondo passaggio alla fine di Piazza Castello si svolterà a sinistra entrando nel Parco per il tratto finale che conduce all’Arena (entrata dalla Porta Trionfale) e alla zona di cambio.

FRAZIONI 2-5
Frazioni 2 e 4: Lunghezza: 5.000 m / Tratto cronometrato: 4.620 m
Frazioni 3 e 5: Lunghezza: 10.000 m / Tratto cronometrato: 9.620 m
Si svolgono sull’anello standard del percorso, con uscita dall’Arena attraverso la Porta Libitinaria, giro esterno al Parco e ritorno in Arena attraverso la Porta Trionfale.
Nelle frazioni da 10 km sono previsti due giri dell’anello. Al termine del primo giro gli atleti percorreranno circa 380 metri sulla pista dell’Arena, utilizzando le due corsie più interne “di scorrimento”, invece di quelle destinate al cambio.

FRAZIONE 6
Lunghezza: 5.000 m / Tratto cronometrato: 4.730 m
La sesta frazione è identica alla seconda e alla quarta (anello standard del percorso) ma, subito dopo l’ingresso in Arena dalla Porta Trionfale i runner dovranno curvare a destra per dirigersi verso il traguardo e il portale d’arrivo.




LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.