Oggi vogliamo condividere con voi una ricetta completamente naturale e raw (così viene definito in inglese il cibo crudo).
Per un pasto leggero ma ricco di sostanze nutritive.
E’ una creazione della nostra amica Francesca Barzaghi e l’ha chiamata: “Spaghetti della dolcezza”.

INGREDIENTI:

  • 2 zucchine grandi
  • 2 carote
  • 2 pezzi di topinambur
  • metà pera
  • una manciata di mandorle (ammollate in acqua e succo di limone)
  • un cucchiaio di olio di oliva
  • Un goccio d’acqua
  • germogli di alfa alfa
  • qualche foglia di prezzemolo

STRUMENTI:

Affetta verdure a spaghetti (Spiralix) oppure attrezzo per fare le verdure alla julienne, pelapatate, frullatore.

Pulire e mondare le zucchine. Una volta pronte, inserire nell’apposito strumento e girare!
E’ divertentissimo! Usciranno dei veri e propri spaghetti. Nel caso in cui non si disponesse di questo strumento, è possibile utilizzare il semplice attrezzo per fare le verdure a julienne (non verranno proprio degli spaghetti, ma ci andrete vicino). Mettere le zucchine in un colapasta e cospargere con un po’ di sale e un po’ di succo di limone.

Mentre lasciamo macerare le zucchine, prepariamo il “sugo”. Ci sono tanti condimenti che sembrano veramente sughi normali (dal pesto al ragù) ma io ho optato per qualcosa di originale, un sugo dal sapore più dolce: mondare e pelare le carote e i topinambur, tagliarli a cubetti piccoli e mettere nel frullatore insieme agli avanzi delle zucchine (se si utilizza l’attrezzo apposito), metà pera, una manciata di mandorle e un cucchiaio di olio di oliva. Frullate fino a che non si forma una crema, se necessario aggiungete un goccio d’acqua.

Una volta pronto il sughetto, è ora di impiattare!
Prendere con una forchetta e un cucchiaio le zucchine (quante ne volete) e metterle nel piatto, scorpargere con il sugo e aggiungere in fine i germogli alfa alfa e qualche fogliolina di prezzemolo!

www.francescabarzaghi.it


Sport Uomo 468x60

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.